Archivi categoria: Mondo JAVA

Articoli sul mondo della programmazione JAVA

Tutti insieme appassionatamente…

Dunque, più che un articolo sarebbe una richiesta di aiuto, se è lecito.

Questa la mia piattaforma:

Linux Ubuntu 6.06

Apache 2.0.55

PHP5

Tomcat 5.0.31

MySQL 5

Tutto installato e correttamente funzionante, compresa l’integrazione di Tomcat con Apache e la possibilità  per ciascun utente del sistema di pubblicare le proprie pagine html o php o jsp nella cartella /home//web.

Tali pagine sono correttamente visualizzate all’indirizzo http:///~/

Ho scritto una pagina php per provare la connessione ad un db MySQL che funziona, ho provato a fare la stessa cosa con una pagina jsp e, in questo caso, non funziona.

il jar con il connettore JDBC a MySQL l’ho messo nella cartella /shared/lib di Tomcat.

L’errore è il seguente: (i primi due messaggi sono miei, li ho messi per controllare)
Driver caricato correttamente
Errore nella connessione
com.mysql.jdbc.CommunicationsException: Communications link failure due to underlying exception: ** BEGIN NESTED EXCEPTION ** java.net.SocketException MESSAGE: java.security.AccessControlException: access denied (java.net.SocketPermission 192.168.1.3:3306 connect,resolve) STACKTRACE: java.net.SocketException: java.security.AccessControlException: access denied (java.net.SocketPermission 192.168.1.3:3306 connect,resolve) at
com.mysql.jdbc.StandardSocketFactory.connect(StandardSocketFactory.java:156) at

Da aggiungere che, usando squirrel (un client universale scritto in Java per la connessione a un db) mi connetto (caricando lo stesso driver) tranquillamente…

Chi potesse aiutarmiGrazie in anticipo a chi vorrà  aiutarmi.

Luciano Schiavone.

AAA- Redattori Cercasi

Ciao a tutti,
nonostante il blog abbia avuto un buon successo in termini di visite e riscontri mi piacerebbe che qualche altro volontario si proponga come redattore di articoli inerenti alle categorie del blog.
Naturalmente è anche possibile aprire rubriche di altro genere oltre al mondo Opensource e piattaforma LAMP.

Se volete contattatemi a info@massimo-caselli.com .

Oppure: http://www.massimo-caselli.com/contacts/

In cambio il blog vi offrirà  visibilità  e uno spazio dedicato al vostro curriculum vitae.

Maxgrante
info[AT]massimo-caselli[DOT]com

Spostamento hosting massimo-caselli.com

Ciao a tutti,
dopo dieci mesi di eccellente hosting fornito da www.serverplan.com mi accingo a migrare il dominio su www.hostdeck.com che promette fuoco e fiamme! 😀
Nelle prossime ore potrebbero esserci alcuni problemi.

Scusatemi per il disagio dovuto alla volontà  di migliorare ulteriormente il sito web e la sua fruibilità .

Ciao. Maxgrante
info[AT]massimo-caselli.com

Apache con Tomcat e JK Connector

Ciao a tutti,
dopo svariato tempo di silenzio causato da impegni di lavoro torno riproponendo, in attesa di nuovi contenuti, un articolo che scrissi tempo fa su Openskills.
L’articolo originale lo trovate qua:
http://openskills.info/infobox.php?ID=1050
L’application server Tomcat puà essere utilizzato sia in modalità  stand-alone che insieme ad Apache, il quale funge da front-end pubblico per l’erogazione delle pagine e del servizio, ma che si avvale in background di Tomcat per quanto concerne l’esecuzione di servlet e pagine JSP.
La comunicazione tramite web server e servlet container viene gestita dal connector JK di cui parleremo successivamente.

I requirement per ottenere un ambiente come quello che vogliamo creare sono i seguenti:
– Apache 2.0.x
– Tomcat 4.1.x
– Tomcat Web Server Connectors JK 1.2
– JDK 1.4.x

INSTALLAZIONE JVM
Prima di tutto bisogna installare la Java Virtual Machine sulla propria Linux Box, per fare cià bisogna scaricare da http://java.sun.com/j2se/1.4.2/download.html il JDK SE 1.4.x in formato bin per Linux.
Una volta scaricato il pacchetto binario lo si installa in /usr/local (questa è solo una mia preferenza personale).
Successivamente si deve impostare la variabile di ambiente $JAVA_HOME. Il comando è:
JAVA_HOME=/usr/local/j2sdk1.4.2_04
export JAVA_HOME
Fatto questo si puà testare il corretto funzionamento eseguendo:
echo $JAVA_HOME
Il risultato ottenuto dovrebbe essere:
/usr/local//usr/local/j2sdk1.4.2_04

INSTALLAZIONE APACHE
A questo punto dobbiamo procedere con la compilazione del server web Apache, nel nostro caso tramite sorgenti di Apache 2.0.49.
cp -p httpd-2.0.49.tar.gz /usr/local/src/
cd /usr/local/src
tar xvzf httpd-2.0.49.tar.gz
Ora possiamo procedere alla compilazione di Apache:
cd /usr/local/src/httpd-2.0.49
./configure –prefix=/usr/local/apache –enable-ssl –enable-so ; make ; make install

INSTALLAZIONE DI TOMCAT
Prima di tutto dobbiamo creare l’utente tomcat in modo tale da far girare l’application server senza i permessi di root (pericolosissimo per la sicurezza del sistema).
groupadd tomcat
useradd -g tomcat -c “Tomcat User” -d /usr/local/tomcat tomcat
passwd tomcat
La password è a vostra discrezione…
Notare che viene scelta come home directory dell’utente /usr/local/tomcat
Dopo aver scaricato Tomcat 4.1.30 in formato binario possiamo procedere all’installazione:
cp -p tomcat-4.1.30.tar.gz /usr/local/
cd /usr/local
tar xvzf tomcat-4.1.30.tar.gz
Verrà  creata la cartella /usr/local/jakarta-tomcat-4.1.30 contenente i binary dell’application server Tomcat.
Per una gestione più snella e semplice andiamo ad applicare un link simbolico:
ln -s /usr/local/jakarta-tomcat-4.1.30 /usr/local/tomcat
Fatto questo dobbiamo sistemare i permessi sulla cartella e sul link simbolico, ovvero assegnare come owner della cartella e dei files l’utente tomcat, se non lo facessimo l’utente tomcat non avrebbe la possibilità  di far partire il server.
chown tomcat:tomcat /usr/local/tomcat
chown -R tomcat:tomcat /usr/local/jakarta-tomcat-4.1.30
Ora bisogna settare come per $JAVA_HOME la variabile d’ambiente $CATALINA_HOME che non è altro che il path a tomcat.
CATALINA_HOME=/usr/local/tomcat
export CATALINA_HOME
Ora possiamo far partire il server tomcat, ma solo dopo aver settato la variabile d’ambiente $JAVA_HOME anche per l’utente tomcat.
Facciamo quindi partire il servizio con:
su – tomcat -c /usr/local/tomcat/bin/startup.sh
Testiamo il funzionamento di tomcat con http://localhost:8080 (la porta 8080 è il default dell’application server).
In questo momento tomcat sta funzionando da web server stand-alone e da application server.
Ovviamente essendo il nostro obiettivo quello di avere Apache che fornisca l’interfaccia web e Tomcat che funga da servlet container.
Per fare cià dobbiamo installare il connector JK per Apache e Tomcat.
Prima di tutto perà spegnamo tomcat:
su – tomcat -c /usr/local/tomcat/bin/shutdown.sh
Fate attenzione a scaricare il connector JK 1.2 perchè la versione 2 è differente.
Scompattiamo il connector in /usr/local/src
cd /usr/local/src
tar xvzf jakarta-tomcat-connectors-jk-1.2-src-current.tar.gz
Ora configuriamo la variabile $CONNECTOR_HOME con la cartella creata dallo scompattamento del tar.gz
CONNECTOR_HOME=/usr/local/src/jakarta-tomcat-connectors-jk-1.2.5-src
export CONNECTOR_HOME
Configuriamo e compiliamo ora il connector:
cd CONNECTOR_HOME/jk/native
./buildconf.sh
./configure –with-apxs=/usr/local/apache/bin/apxs
make
make install
Questi comandi compileranno mod_jk.so e lo copieranno in /usr/local/apache/modules.

CONFIGURIAMO APACHE E TOMCAT PER LAVORARE INSIEME
Andiamo ad editare il file server.xml di Tomcat e aggiungiamo questa riga dopo server
Listener className=”org.apache.ajp.tomcat4.config.ApacheConfig” modJk=”/usr/local/apache/modules/mod_jk.so” /
e dubito dopo la parte dell’host questa riga:
Listener className=”org.apache.ajp.tomcat4.config.ApacheConfig” append=”true” forwardAll=”false” modJk=”/usr/local/apache/modules/mod_jk.so” /
Infine aggiungiamo il modulo creato dal connector alla configurazione di Apache (httpd.conf) al termine del file di configurazione:
Include /usr/local/tomcat/conf/auto/mod_jk.conf

Ora creiamo in CATALINA_HOME/conf/jk un file di nome workers.properties
cd $CATALINA_HOME/conf
mkdir jk
chown tomcat:tomcat jk
cd jk
vi workers.properties
Il file sarà  composto da queste linee:
worker.list=ajp13
worker.ajp13.port=8009
worker.ajp13.host=localhost
worker.ajp13.type=ajp13
Gli diamo i permessi corretti:
chown tomcat:tomcat workers.properties
A questo punto facciamo partire Apache ed il gioco è fatto.
Testiamo con: http://localhost/examples e se vengono processati i files java il lavoro è terminato.

Ciao. Maxgrante
info[AT]massimo-caselli[DOT]com